Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 01 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 02 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 03 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 04 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 05 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 06 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 07 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 08 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 09 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 10 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 11 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 12 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 13 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 14 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 15 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 16 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 17 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 18 Corsaro Architetti progetto Villa Martini-Carissimo 19

Villa Martini-Carissimo

Villa Martini-Carissimo

Oria, 2017

Il lotto di progetto, situato nel territorio del Comune di Oria (Br), ha un’estensione di circa 42 ha ed è caratterizzato dal punto di vista paesaggistico, da aree a bosco, vigneti ed oliveti.
All’interno dell’area sono presenti:

– Una Villa di notevole pregio architettonico risalente all’inizio del XX secolo, costituita da un corpo principale su tre livelli dall’estensione di circa 3.300 mq e da due ali laterali sviluppate su un unico livello. Dei quattro prospetti che costituiscono i fronti dell’edificio, due di essi sono maggiormente articolati. In uno è presente l’accesso principale, mentre il secondo si affaccia sul vicino Santuario di San Cosimo alla Macchia, che rappresenta un importante riferimento spirituale e meta di pellegrinaggio.
– Delle unità indipendenti caratterizzate da diverse tipologie architettoniche (torri, case coloniche, etc.) dall’estensione di circa 1.000 mq che circondano la villa e formano un sistema di insediamenti ricco ed articolato.

Il tipo di approccio progettuale prevede il recupero e la rifunzionalizzazione del corpo principale esistente (Villa) e la rivalorizzazione delle unità indipendenti per potenziare l’offerta ricettiva presente nel territorio. Inoltre, come visione di uno sviluppo successivo che integri lo storico al contemporaneo, si è ipotizzato un ampliamento dei servizi e dell’ospitalità attraverso un intervento ipogeo che si ispira ad i primi insediamenti rupestri che caratterizzano il paesaggio della Puglia.